Angeli crudeli

La dolcezza che affascina e il piacere che uccide (Baudelaire)

Il linguaggio dettagliato, l’interscambio tra la realtà e il fascino dell’allegoria, la sintesi tra surrealismo e pop art creano le seducenti e complesse opere dell’artista canadese Troy Brooks. Il suo mondo artistico, con il passare del tempo, si è costellato di personaggi, sempre femminili, che modificandosi hanno dato vita a figurazioni sature di un non-so-che decisamente unico. Enigmatiche, spietate, temibili femmes fatales dal fascino altero e inafferrabile. Angeli crudeli che rievocano lo sfavillio dei film noir dell’epoca d’oro hollywoodiana ma anche la nascita dei primi movimenti di emancipazione femminile. Scintille di trasgressiva bellezza che rappresentano storie dove i soggetti sono dominati da sottili energie vitali, emozionali e psichiche, così forti da stravolgere anche i loro tratti espressivi, per ottenere un effetto di senso il più aderente possibile alle pulsioni che l’artista vuole evidenziare. Ipnotici fotogrammi carichi di tensioni immaginifiche, idee creative e ricerca del tempo perduto che ci restituiscono il fluire e l’intensità di un racconto più complesso.

Troy Brooks è un pittore surrealista contemporaneo che vive e lavora a Toronto, in Canada. Artista autodidatta ma dotato di straordinaria capacità tecnica. Il suo lavoro, molto apprezzato dal pubblico e dalla critica, in tutto il mondo, è presente anche in collezioni molto esclusive come quelle della cantante e icona pop Madonna

di Francesca Londino

Written By

ARTE.MODA.TENDENZE.CULTURA