Le Mahlimae

Piccole creature immaginarie sognate o temute che nascono dal connubio tra il naturale e l’innaturale, il fantastico e l’alieno.

Misteriose bambole, contemporanee e transgender, con occhi a forma di malinconia che sembrano provenire da terre di nebbia a lungo dimenticate. La loro creatrice è Nicole Watt, un’artista mixed media con una laurea in psicologia che vive nella verde e selvaggia isola di Tasmania, in Australia. Incantevoli, mistiche ma nello stesso tempo inquietanti, sin dalla loro comparsa, nel 2011, le bambole Mahlimae hanno conquistato critica e pubblico portando l’artista a esporre in numerosissime mostre. Il loro nome è stato ideato dalla combinazione dei nomi Mahli e Mae, le due figlie di Nicole. Inspiegabilmente belle, le Mahlimae sono realizzate a mano con tessuti rigorosamente naturali e ispirati dalle figure dell’antico folclore australiano.

di Francesca Londino

MahlMahl

Tags from the story
,
Written By

ARTE.MODA.TENDENZE.CULTURA