Mash-up impertinenti!!!

Direttore creativo e graphic designer, noto per le sue illustrazioni dai colori accesi e vibranti che rimandano alle atmosfere vintage. Il suo nome vero è Bily Mariano da Luz ma ha assunto lo pseudonimo di Butcher Billy che deriva propriamente da Bill the Butcher (“Bill il macellaio”), il noto capo della gang di New York City chiamata Bowery Boys.

“Un macellaio della cultura pop alla ricerca ossessiva del taglio perfetto”: ama definirsi Butcher Billy, ironizzando su alcuni caratteri emergenti che convivono nelle sue illustrazioni: scelte iconiche oltre gli schemi che gli permettono di trovare modalità espressive alternative. In questo modo, la ricca casistica dell’artista si nutre costantemente di nuove visioni che prendono corpo da una molteplicità di stili, influenze meticce, ricerche e pulsioni mediatiche. Nel visionario e ironico mondo di Billy Butcher la cultura pop si fa strada tra archetipi e simboli, tra cantanti post-punk e new wave trasformati in supereroi da fumetto, tra dittatori con le sembianze di supercriminali dei comics e feticci della cinematografia in versione American Psycho. Combinazioni impertinenti e inattese, talvolta dissacranti, ma mai scontate. Un brillante e colorato mash-up di idee che salta fuori dal bordo di un ordinato caos, per restituire l’arte e la creatività all’imperium del sogno e della collettività. 

di Francesca Londino

B-BBB4BB3

Written By

ARTE.MODA.TENDENZE.CULTURA