Sicioldr

“Sicioldr è una parola insolita, ha un suono sibilante, sgranato e allusivo. Si è rivelata misteriosamente alla mia coscienza un giorno di qualche anno fa e ora, fortunatamente, è entrata a far parte della mia vita” (Alessandro Sicioldr)

Le opere di Alessandro Sicioldr vanno lette come storie che puntano alla conoscenza universale, attingendo dalla mitologia, dalla metafisica e da dimensioni oniriche e abissali. I suoi dipinti sono racconti di racconti che si nutrono di riferimenti tratti dalle sue ricerche e scoperte. La sua straordinaria tecnica pittorica piega, invece, verso il passato e si immerge nelle esperienze trasmesse da Cennino Cennini nel suo famoso trattato, “Il Libro dell’Arte”, scritto nei primi anni del Quattrocento. Dalle sfumature chiaroscurali ai colori delle alte luci, fino alle velature sottili, la tecnica diventa, quindi, funzionale e malleabile, adeguandosi alle esigenze e condizioni. Dipingere per Alessandro Sicioldr diventa così un viaggio nel tempo sospeso che attira lo sguardo (e con esso le storie rappresentate) nello specchio del fantastico e dell’inaspettato, risvegliando i dubbi e i desideri confinati nella mente inconscia. Un raffinato e perturbante idioma figurativo che ci rapisce, facendoci percepire le emozioni come labirinti necessari alle trasformazioni del corpo e della psiche.

Alessandro Sicioldr è un pittore italiano nato a Tarquinia nel 1990. Vive e lavora tra Tuscania e Perugia. Figlio d’arte ha appreso le tecniche espressive e pittoriche nello studio di suo padre. Ha al suo attivo diverse mostre personali e collettive

di Francesca Londino

Tags from the story
, ,
Written By

ARTE.MODA.TENDENZE.CULTURA