Da chi non te lo aspetti

C’est peut être fini, mais ce n’est sûrement pas commencé (Edgar Degas)

Passare dentro le storie, raccogliere indizi per trattenere quello che arriva dal nostro tempo. Ad affrontare un’operazione di questo tipo ci prova Francesco Tricarico con una serie di lavori energetici e quasi musicali che, da un lato, formano ritmi che si avvicinano al suono e, dall’altro, formano frammenti che si accostano all’immagine pittorica. Bianche distese di colore e non colore scandite, regolate o costituite da forme ineffabili, sospese su un inquieto codice semantico che assorbe tutte le attenzioni dell’artista, in un rapporto di azione e riflessione. (In)finiti accenni narranti in bilico tra vuoto e fisicità, illusione e concretezza, per ricordarci che non abbiamo solo questo mondo da vedere.

Francesco Tricarico, noto al grande pubblico come cantautore, dipinge da sempre. A marzo 2016 da vita al progetto espositivo “Da chi non te lo aspetti”, inaugurato a Milano, presso lo storico Bar Jamaica, in via Brera. Dalla mostra è nato anche un disco omonimo che vede come co-autore Giancarlo Pedrazzini, fondatore e direttore della galleria Fabbrica Eos dove sono esposte le sue opere

di Francesca Londino

Tags from the story
,
Written By

ARTE.MODA.TENDENZE.CULTURA